DOMANDA ANF

  • Partecipante
    giusy58 del #47156

    scusa hai perfettamente ragione, 😳 purtroppo è la prima volta che faccio queste cose.. sono andata al patronato e mi hanno detto di compilare io il modulo!! 👿 sono uscita incazzatissima va be.. 😕 comunque rispondo chiaramente alle tue domande

    1)mio marito è lavoratore dipendente e non ha mai percepito nessuno ANF

    2) la mia domanda di disoccupazione fatta 29/10/2012, è ancora in fase istruttoria ci vorranno mi hanno detto ancora un 15 gg. 😕

    3) mi spiace aver ingarbugliato la situazione ma se mi dite voi cosa devo fare forse è meglio..

    spero che questa tabella sia chiara…. 🙂

    grazie di vero cuore per la pazienza 😉

    Partecipante
    spartacus del #47157

    Si adesso è chiaro. Dunque, deve essere suo marito a chiedere gli Anf al suo datore di lavoro. Potrà anche chiedere gli arretrati fino a cinque anni (ove si soddisfino i requisiti del reddito famigliare per il 70% derivante da lavoro dipendente). Suo marito dovrà compilare un anf/dip per ogni anno in cui si richiedono gli anf arretrati oltre a quello dell’anno corrente. In alternativa, ma solo per l’anno corrente, può fare richiesta lei all’Inps affinchè l’Anf le venga pagato sulla prestazione di ds ordinaria. Le suggerisco, vista la complessità della situazione, di rivolgersi verso un professionista, caf o sindacato, portando le dichiarazioni fiscali degli anni in questione. Sicuramente troverete un aiuto nell’istruire la pratica.

    Partecipante
    giusy58 del #47158

    wowwwwwww c’è l’abbiamo fatta ti ringrazio tanto delle tue risposte e faro’ come mi hai detto tu, andro’ in un patronato serio!!! 😆 grazie mille e buona serata

    giusy

    Partecipante
    ciccio1971 del #47159

    buongiorno,vorrei una piccola informazione.
    sia io che la mia compagna siamo stati per qualche anno disoccupati.abbiamo 2 bambine per il periodo che sono stato disoccupato il nonno materno,che e un operaio agricolo, puo richiedere gli assegni familiari e quindi gli arretrati per le bambine?
    se e si mi spiegate come procedere! grazie

    Amministratore del forum
    Antonio Maroscia del #47160

    Ciao Ciccio, scusami ma mi ero perso la tua domanda…

    puoi provare a fare qualcosa per quel periodo, per prima cosa il nonno deve chiedere l’autorizzazione all’INPS con modello ANF42, questa richiesta si fa solo online o tramite patronato.

    Quando avrà l’autorizzazione potrà fare domanda per gli arretrati direttamente all’INPS se è pensionato da lavoro dipendente.

    Dal sito dell’INPS, alla pagina di spiegazione sulle autorizzazioni da chiedere all’INPS per l’erogazione degli ANF riportano i seguenti documenti da presentare all’INPS contestualmente al modello ANF42:

    Per i nipoti minori a carico del/della nonno/a richiedente:
    La dichiarazione di responsabilità del richiedente che attesta la discendenza del/i nipote/i in linea retta e il mantenimento abituale del/i minore/i.
    La dichiarazione di responsabilità del/i genitore/i con la quale attestano di non poter provvedere al mantenimento del/i figlio/i perché non svolgono attività lavorativa e non posseggono redditi di alcuna natura.
    La dichiarazione di responsabilità degli eventuali altri ascendenti dalla quale risulti che non hanno chiesto per il passato e si impegnano a non richiedere per il futuro analogo trattamento di famiglia per gli stessi minori.

    Partecipante
    ciccio1971 del #47161

    grazie antonio per la tua risposta,ti devo dire che il nonno lavora ancora non e pensionato puo richiederle lo stesso? ciao

    Partecipante
    gabrieledagostino del #47162

    Trattandosi di lavoratore dipendente questo deve richiederli al proprio datore di lavoro, ma per aver diritto al riconoscimento degli ANF per i nipoti l’Inps dice che per poter beneficiare degli ANF gli adempimenti di carattere amministrativo necessari ed all’uopo richiesti sono,compilazione della modulistica INPS e dichiarazione sostitutiva di atto notorio attestante la vivenza a carico del nipote.
    Deve segnalarsi, infine, che la circolare INPS riportata ha stabilito anche il diritto agli arretrati nei limiti della prescrizione quinquennale, su richiesta degli interessati, qualora ricorrano le condizioni in esame.
    La circolare in essere è la numero 195/1999;

    Partecipante
    ROSA84 del #47163

    Buonasera vorrei avere un informazione in merito alla domanda per gli assegni familiari,lavoro dipendente il mio nucleo familiare è formato da 4 persone di cui i coniugi un figlio minorenne e uno maggiorenne nella domanda devo inserirlo quello maggiorenne e quindi calcolare la tabella di 4 persone o no??grazie per la disponibilità.

    Partecipante
    gabrieledagostino del #47164

    Nel caso di nuclei familiari con più di tre figli o equiparati di età inferiore a 26 anni compiuti, ai fini della determinazione dell’ANF rilevano anche i figli di età superiore ai 18 anni purchè siano studenti o apprendisti fino al 21 anni di età, qualora non ci sia uno di questi presupposti il diritto agli assegni cessa subito dopo il superamento della maggiore età.

    Partecipante
    spartacus del #47165

    Nel caso della signora Rosa, il nucleo famigliare ai fini Anf e composto dai genitori e dal figlio minore. Nella domanda non va inserito il figlio maggiore ne l’eventuale reddito di quest’ultimo.

Stai visualizzando 10 post - dal 11 a 20 (di 22 totali)
  • Devi essere connesso per rispondere a questo topic.