Ho diritto alla disoccupazione rifiutando una proroga?

  • Partecipante
    Chiara1982 del #46591

    So che ho avuto già in parte risposta alla mia domanda, ma pongo un quesito più dettagliato.
    Qualora comunicassi al mio datore di lavoro la mia decisione di non accettare la proroga e, rendendomi lui la permanenza in ufficio fino alla scadenza del contratto impossibile (cosa che sicuramente capiterebbe), posso, anche senza avere il suo permesso, usare permessi e ferie accumulati?
    So che la domanda può sembrare oggettiva, ma sono a un bivio: o comunicare la mia decisione il più tardi possibile (passando quasi però dalla parte del torto non avendo dato preavviso per il passaggio delle consegne) o comunicarla il prima possibile per permettere all’azienda di trovare e affiancarmi un sostituto fino al 30/04.

    In entrambi i casi subirò ingiurie e insulti e non essendo più disposta ad accettarne ancora sono dell’idea che prenderò la porta e me ne andrò (senza dare le dimissioni, ma usando i permessi… a questo punto facendo la “brava italiana” che tanto odio e mentendo sul mio stato di salute).

    Cosa mi consiglia di fare (potendo evitare le menzogne)?
    Grazie
    Chiara

    Partecipante
    fernando del #46592

    Capisco le tue problematiche. Una considerazione: non vedo perchè devi essere tu a comunicare la tua intenzione di non voler proseguire, visto che neanche il tuo datore dice niente sul proseguimento o meno del contratto. Non vedo nessun torto da parte tua, anzi dovrebbe essere la ditta a comunicare le sue intenzioni. Una cosa è certa: il tuo lavoro finisce in quella data, con o senza passaggio di consegne. Comunque, in nessun caso, non abbandonare il lavoro prima della scadenza, il datore di lavoro può chiederti i danni per mancato preavviso.

    Partecipante
    Chiara1982 del #46593

    Gent. Sig. Fernando,

    grazie come sempre per le sue risposte.
    Leggo la sua firma (che fa proprio al caso mio) e mi do coraggio.

    Dunque lei mi consiglia di restare e non dire niente?
    Qualora lo dicessi, la vita sarebbe infernale…e anche se poi si tratterebbe di resistere pochi giorni, sarebbe davvero dura sentirsi ingiuriata ANCHE per questa scelta.

    Qualora non dicessi niente, invece, so che mi tartasserebbero di telefonate per ingiuriarmi…
    Dunque sono senza via di uscita.

    Partecipante
    Chiara1982 del #46594

    Dalla rabbia ho anche sbagliato un congiuntivo.

    Le chiedo anche: e se lui mi anticipa la decisione di prorogarmi (dubito fortemente che lui me la comunichi), a quel punto si lo dovrò dire… e dirò che non accetto. E… anche in questo caso: altre ingiurie non avendolo detto prima.

    Partecipante
    fernando del #46595

    Alla prima telefonata che ti arriva dirai chiaramente che appena chiuso ti recherai dai carabinieri per fare denuncia, e fallo veramente, vedrai che nessuno ti disturberà più Poi, a scanso di equivoci, fai una raccomandata ar nella forma avviso di mora con cui gli dai tempo dodici giorni per inviare al tuo indirizzo tutte le spettanze liquidatorie previste dal contratto.

    Partecipante
    Chiara1982 del #46596

    Speriamo di farcela…

    Partecipante
    fernando del #46597

    Poi ci farai sapere come andrà? In bocca al lupo!!!

    Partecipante
    Chiara1982 del #46598

    Buongiorno Sig. Fernando,

    oggi ho scoperto anche un’altra cosa: essendo alla seconda proroga, probabilmente mi lasceranno a casa due settimane per poi forse riprendermi il 14/05… forse andrà così…

    A questo punto, ancora meno mi preoccupo di avvisare prima della scadenza, non crede?

    Partecipante
    fernando del #46599

    Bene, la cosa si semplifica per lei. Il fatto che la lascino a casa per 15 giorni e dovuto al fatto che, non essendoci questa pausa, scatterebbe automaticamente il rapporto a tempo indeterminato. Ora deve decidere lei serenamente cosa vuol fare, cioè continuare il rapporto come prima, dopo la pausa, oppure dare risposta negativa quando la chiameranno per ritornare al lavoro. Se decide di riprendere il lavoro comunque non perderà il dritto alla ds ordinaria quando verra definitivamente licenziata. Una sola cosa: non dia mai le dimissioni se non per giusta causa.

    Partecipante
    Chiara1982 del #46600

    GRazie, a breve le racconterò come finirà questa brutta storia.

Stai visualizzando 10 post - dal 11 a 20 (di 42 totali)
  • Devi essere connesso per rispondere a questo topic.