MINI-ASPI dubbi in merito

  • Partecipante
    prometeo777 del #47630
    gabrieledagostino wrote:
    #Prometeo#
    Non si attendi nessuna Mini-aspi dai requisiti che lei ha sostenuto di avere e cioè nel solo periodo 2012 di 7 mesi di attività lavorativa avendo la mancanza del requisito assicurativo e cioè i due anni di anzianità assicurativa e almeno un contributo utile nel biennio precedente la domanda lei non rientrerà con la nuova normativa Mini.Aspi, ma con la rettifica Mini Aspi 2012 che assorbe la totalità della prestazione in questo periodo transitorio.
    La nuova Mini Aspi si attua soltanto per i rapporti di lavoro che intercorreranno dal 2013 in poi quindi le 13 settimane si vanno a trovare nell’anno solare in essere cioè in quello in cui lei inizia a lavorare.

    La ringrazio della risposta……………..comunque se fosse come dice lei, la domanda mini-aspi dovrebbe essere presentata soltanto da coloro che perderanno il posto di lavoro dopo la prima settimana di aprile 2013, mentre la circolare n. 142 del 18/12/2012 prevede a proposito di mini-aspi che “L’indennità è riconosciuta ai lavoratori che, a partire dal 1° gennaio 2013, abbiano perduto involontariamente la propria occupazione”. Detto questo se la mia domanda verrà respinta ho la seria intenzione di fare ricorso.

    Partecipante
    prometeo777 del #47631

    oggi 11/03/2013 ancora non ricevo alcuna comunicazione personale, chiamo, dunque, l’Inps sede di competenza ed una operatrice mi dice che la domanda è stata accettata e il primo accredito verrà eseguito il giorno 14 marzo. Riceverò un indennità mensile per 98 giorni a partire dalla presentazione della domanda che, come ho già detto, è stata presentata il 6 febbraio 2012 (quindi fino al 16 maggio).
    Ora mi sorge un dubbio: la liquidazione della mini-aspi deve avvenire dal giorno successivo alla presentazione della domanda oppure dal giorno successivo all’estinzione del rapporto di lavoro (il mio contratto è terminato l’8 gennaio 2013)????

    Partecipante
    spartacus del #47632

    Se la domanda è presentata entro otto giorni dal licenziamento, l’indennità partirà dopo otto giorni la data del licenziamento. Se è presentata dopo otto giorni la data del licenziamento, l’indennità partir dalla data della domanda.

    Partecipante
    gabrieledagostino del #47633

    #spartacus# lei rimanga con sua interpretazione io rimango con la mia, è chiaro un fattore quello che se il prestatore abbia presentato per la prima volta istanza di Mini Aspi, valgono i seguenti requisiti per tutti!
    Per coloro che nel 2012 hanno maturato i requisiti previsti dalla predetta norma abrogata, l’art. 2, comma 24, della legge di riforma ha stabilito l’assorbimento delle relative prestazioni nella nuova indennità di disoccupazione denominata mini-ASpI.
    A seguito di una lettura interpretativa concordata con il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali relativa al meccanismo dell’assorbimento disposto dal richiamato articolo 2, comma 24, la disciplina della prestazione relativa al 2012, ed esclusivamente per questo periodo, ha come riferimento i requisiti assicurativi e contributivi dell’indennità di disoccupazione ordinaria con requisiti ridotti, mentre la durata e la misura saranno calcolate in base alle nuove disposizioni normative relative alla indennità di disoccupazione denominata mini-ASpI.

    Partecipante
    spartacus del #47634

    Guarda Gabriele non riesco a seguirti più. Quando dico con cognizione di causa parlo di un mio nipote a cui ho fatto la pratica, ha iniziato a lavorare in aprile 2012, licenziato il 06/01/2013, sta prendendola mini aspi e poi lo stesso amico Prometeo ci ha appena detto che lo hanno accettato. Sarà un errore dell’Inps? Mi spiace ma non condivido il suo autorevole pensiero e aspetto conferme da altre persone competenti in materia.

    Partecipante
    gabrieledagostino del #47635

    @Spartacu;
    Ci siamo capiti male 🙂 stiamo dicendo la stessa cosa ma in due forme completamente diverse tra loro;
    La mia tesi che le sottoponevo era quella che chiuque abbia maturato i requisiti nel 2012 e cioè due anni di anzianità assicurativa, un contributo utile nel biennio precedente la domanda cioè nel 2010 un solo giorno di lavoro, poteva rientrare ipotizziamo il vecchio pensiero dell’inps della DS-RR, con l’entrata in vigore della nuovo strumento e cioè Mini-aspi per chiunque abbia maturato i requisiti nel 2012 avrebbe comunque diritto alla Mini-aspi 2012, cioè noi,io come patronato visiono Mini-Aspi 2012 , oltre a visionare Mini-aspi, e Aspi, ma tutti coloro che hanno maturato i requisiti nel 2012 accedono in automatico nella mini aspi 2012 “DS-RR” ;

    Partecipante
    prometeo777 del #47636

    Salve a tutti
    Innanzitutto volevo ringraziarvi per le delucidazioni e i chiarimenti pervenutemi precedentemente, che confermano la positività e l’utilità di questo spazio di confronto per me e per molti altri giovani che si trovano nelle mie stesse situazioni.
    Volevo ora sottoporre alla vostra attenzione un ulteriore quesito: come già ho reso noto sarò coperto dal sussidio MINI-ASPI fino a metà maggio 2013, tuttavia molto probabilmente sarò “riassunto” (scusate il verbo che suona così male) verso la fine di aprile/inizio maggio sino a settembre/ottobre 2013. Posso dunque in autunno fare richiesta di mini-aspi oppure avendo già usufruito dell’indennità non riceverò nulla??????

    p.s è chiaro che quando inizierà il nuovo rapporto di lavoro farò immediata comunicazione all’inps per l’interruzione della mini-aspi.

    Partecipante
    spartacus del #47637

    Ma certamente che la puoi fare. appena finisci il lavoro cominceranno a riliquidarti quella vecchia. Fatti un po’ di conti di quanto ti restava da pagare della vecchia e poi rifai nuovamente la domanda. Hai 2 mesi di tempo per farla.

    Partecipante
    prometeo777 del #47638

    Salve a tutti, vi espongo, e in parte riepilogo, la mia situazione:
    Ho lavorato con contratto a tempo determinato dal 4 giugno 2012 all’8 gennaio 2013, il 6 febbraio feci domanda di mini-aspi che venne accolta per un periodo di 98 giorni sino al 16 maggio 2013. Il 22 aprile 2013 ho firmato un nuovo contratto a tempo determinato della durata di 6 mesi ed ho interrotto, pertanto, la liquidazione della mini-aspi.

    Vorrei sottoporre alla vostra attenzione alcuni quesiti

    1) il 21 ottobre mi scadrà il contratto, devo chiedere che mi venga liquidato il periodo interrotto (22 aprile -16 maggio) oppure devo fare direttamente ex novo domanda di mini-aspi??????

    2) con una nuova mini aspi sarò coperto per la metà delle settimane lavorate (contratto di 6 mesi, per cui 3 mesi circa) oppure verranno detratti i giorni in cui ho usuifruto della precedente mini-aspi??????

    Grazie anticipatamente

    Partecipante
    spartacus del #47639

    1) L’inps ha precisato che, a differenza dell’aspi che si può interrompere per un periodo massimo di 6 mesi, per la mini aspi rimangono in piedi le vecchie regole dell’indennità ordinaria di disoccupazione: dopo 5 giorni ci una nuova occupazione la mini viene persa. Pertanto quel periodo non ti verrà indennizzato ma potrai usarlo come utile per la nuova mini. Ecco cosa dice l’inps: “in caso di nuova occupazione con contratto di lavoro subordinato del soggetto assicurato percettore di indennità mini-aspi, l’indennità è sospesa fino ad un massimo di cinque giorni, dopo di che viene revocata”.

    2) Qui non so risponderti con certezza, non ho ancora capito bene come si comporta l’inps in questi casi. C’è da dire che parla di “verrà indennizzato un periodo pari alla metà delle settimane lavorate negli ultimi dodici mesi la cessazione del rapporto di lavoro e che, ai fini della durata, non sono computati i periodi contributivi che hanno già dato luogo ad erogazione della prestazione. Qualora invece la corresponsione di una precedente indennità mini-ASpI sia stata fruita parzialmente poiché interrotta per rioccupazione del beneficiario prima della fine del periodo di durata spettante, possono essere computati, ai fini di una eventuale nuova indennità mini-ASpi, anche i periodi di contribuzione residui purchè ricadenti nei 12 mesi precedenti la data di cessazione”.

Stai visualizzando 10 post - dal 11 a 20 (di 30 totali)
  • Devi essere connesso per rispondere a questo topic.